Notizie Home

La sala affrescata al piano nobile di Palazzo Mathis è stata intitolata all’ex sindaco di Bra, Carlo Degioannini. Di professione notaio, sindaco di Bra tra il 1960 e il 1970, è stato tra i primi ad impegnarsi per la trasformazione e la restituzione ad usi “collettivi” di Palazzo Mathis, oggi uno dei gioielli artistici e rchitettonici che caratterizzano il centro storico della città di Bra. Nato nel 1921, Degioannini era stato artigliere alpino nella Divisione Cuneense e tra il 1943 e il 1945 era stato prigioniero dai tedeschi. Laureato in lettere e in giurisprudenza, esercitò per molti anni la professione di notaio a partire dal 1954. Alla breve cerimonia, di intitolazione presieduta dal sindaco Bruna Sibille e dal presidente del consiglio comunale Biagio Conterno, hanno partecipato alcuni familiari di Degioannini, scomparso nell’aprile del 2006. (ea)

Info: Città di Bra – Ufficio stampa e relazioni con il pubblico
tel. 0172.438278– urp@comune.bra.cn.it

Boom di presenze nella tre giorni di Pasqua e Pasquetta a Bra che anche quest’anno ha offerto un ricco programma di iniziative per trascorrere un week-end lungo tra tradizione e innovazione.

Continuano i servizi mirati svolti dal Comando della Polizia Municipale di Bra per prevenire e reprimere le più frequenti violazioni del Codice della Strada in particolare la guida in stato di ebbrezza, la circolazione con veicoli non assicurati e non revisionati, gli eccessi di velocità, l'uso del cellulare alla guida, l'omesso uso delle cinture di sicurezza e dei dispositivi per ritenuta per i minori e la normativa relativa alla circolazione dei veicoli immatricolati all'estero e condotti da residenti in Italia: proprio rispetto a questa normativa, l'altra notte una pattuglia della Polizia Municipale ha sottoposto a controllo un Volkswagen Touareg immatricolato all'estero ma condotto da una persona residente in Italia da tempo. Dai controlli svolti sul veicolo è emerso che il Toaureg sebbene reimmatricolato all'estero, risultava ancora immatricolato in Italia e non era stata fatta la radiazione finalizzata alla definitiva esportazione. Inoltre, gli agenti hanno accertato che sul veicolo (con targa italiana) pendeva un provvedimento di pignoramento che i proprietari, forse, credevano di poter eludere attraverso la reimmatricolazione all'estero. Il veicolo è stato così sottoposto a fermo amministrativo e le targhe straniere sono state rimosse e trasmesse alla Motorizzazione di Cuneo. Alla conducente, poi, è stata la patente di guida perché non aveva provveduto a convertirla nel rispettivo documento di guida italiano entro due anni dall'acquisizione della residenza. Sempre nell'ambito dei controlli, un altro veicolo, una Hyundai, è stata sottoposta a fermo amministrativo in quanto sorpresa in circolazione sebbene già sottoposta, a febbraio 2018, al provvedimento di sospensione dalla circolazione per omessa revisione. Due invece sono le auto sottoposte a sequestro amministrativo per mancanza di assicurazione, una Honda Accord ed una Mini Cooper, entrambe prive di assicurazione da circa 4 mesi. In particolare, il conducente della Mini Cooper, all'atto del controllo, ha esibito un tagliando assicurativo apparentemente regolare ma dai controlli svolti tramite l'agenzia di assicurazioni, è emerso che non esisteva alcuna polizza per quel veicolo. Gli agenti, oltre ad aver posto sotto sequestro il veicolo, hanno acquisito anche la denuncia - querela presentata dalla proprietaria dell’auto per il reato di truffa, aspetto sul quale sono iniziate specifiche indagini della polizia municipale. (Polizia Municipale Bra)

Info: Città di Bra – Polizia Municipale
tel. 0172.413744 – poliziamunicipale@comune.bra.cn.it

Un'opera dello scultore torinese Celestino Fumagalli, già autore della grande statua del Santo Cottolengo collocata in piazza Caduti per la libertà, è stata consegnata al museo di Archeologia, Storia ed Arte di Palazzo Traversa e sarà stabilmente esposta nelle sale braidesi.

Nell’ambito del nuovo appalto per la raccolta porta a porta dei rifiuti a Bra, è iniziato il nuovo servizio di lavaggio dei contenitori per la raccolta della frazione organica dei rifiuti rivolto a tutte le utenze del territorio.