Crowdfunding civico

Seleziona una categoria tra quelle elencate qua di seguito, poi seleziona un articolo da leggere.
Seleziona una categoria tra quelle elencate qua di seguito, poi seleziona una FAQ da leggere. Se hai una domanda da porre che non è presente in questa sezione, contattaci.
Domande degli utenti che desiderano migrare a Joomla! 1.5
Domande per i nuovi utilizzatori di Joomla!
Informazioni generali sul CMS Joomla!
Domande sulle localizzazioni e le lingue
Informazioni sul software Joomla!
Informazioni sul progetto Joomla!
Informazioni su milioni di utilizzatori e siti web Joomla!
Categoria Amministrazione

Le consulte sono organismi rappresentativi di soggetti che operano in città in alcuni specifici campi e costituiscono momento di confronto e discussione su alcuni temi da sottoporre all'attenzione degli organi deliberativi ed esecutivi del Comune.
Dal 1995 sono state istituite la Consulta comunale del volontariato, che raggruppa i rappresentanti di tutte le associazioni che operano a Bra nel campo del volontariato sociale, e la Consulta comunale del lavoro, il cui scopo è quello di costituire un momento di confronto tra tutte le realtà attive e passive nel mercato del lavoro.
Dal 1998 esiste un istituto che rappresenta i giovani allievi delle scuole cittadine denominato Consiglio comunale dei ragazzi. L'organismo è eletto all'interno delle scuole primarie (quarta e quinta classe) e secondarie inferiori di Bra.
Nel 2000 è nata la Consulta comunale per le pari opportunità, riunendo varie realtà del campo dei servizi pubblici e di realtà del locale, si propone di promuovere azioni che rendano effettiva la parità uomo-donna nei campi del lavoro e del sociale.

Nel 2009 è stata costituita la Consulta comunale per le famiglie, che ha lo scopo di riunire le associazioni, gli enti e i gruppi informali che si occupano di servizi alle famiglie sul territorio cittadino.

Il Decreto legislativo n. 33/2013 disciplina i diritti di accesso civico e le informazioni che devono essere pubblicate sui siti web delle pubbliche amministrazioni.

Attestazione dell'Oiv circa gli oneri informativi del settembre 2013: attestazione,tabelle.

Attestazione dell'Oiv circa gli oneri informativi del gennaio 2014: attestazionetabelle.

Attestazione dell'Oiv circa gli oneri informativi del gennaio 2015: attestazione, tabelle.

Attestazione dell'Oiv circa gli oneri informativi del gennaio 2016: attestazionetabelle.

Attestazione dell'Oiv circa gli oneri informativi 2017: attestazionetabelle.

Attestazione dell'Oiv circa gli oneri informativi 2018: attestazionetabelle.

 

Segretario generale: Dott. Claudio Chianese

Piazza Caduti Libertà, 14 - 12042 Bra - Tel. 0172.438335 - Fax 0172.44333

segretario@comune.bra.cn.it (riceve su appuntamento).

Documenti:

Allegati:
Scarica questo file (2017_individuazione segretario.pdf)individuazione_segretariochianese2017[il provvedimento di individuazione del segretario generale ]187 kB
Scarica questo file (2017_segretario conferma incarichi.pdf)2017_segretario conferma incarichi.pdf[Il provvedimento di conferma incarichi del Segretario generale]992 kB
Accedi a questo URL (http://www.comune.bra.cn.it/uffici/curriculum_chianese.pdf)curriculum_chianese.pdf[Curriculum vitae.]0 kB
Accedi a questo URL (http://www.comune.bra.cn.it/attachments/article/13163/individuazione_segretariochianese2014.pdf)individuazione_segretariochianese2014.pdf[Il provvedimento di individuazione del Segretario generale.]0 kB

Piano di pagamento dei debiti

 

Dati tempestività dei pagamenti

L’indice di tempestività dei pagamenti misura la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo corrispettivo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura (o richiesta equivalente di pagamento) e la data di pagamento ai fornitori moltiplicata per l'importo dovuto, rapportata alla somma degli importi pagati nel periodo di riferimento (DPCM 22.09.2014, L. n. 89/2014).

I dati sono pubblicati per anno d’esercizio e per ogni singolo trimestre, sulla scorta della circolare del Ministero dell’Economia e delle finanze del 14.01.2015. Il calcolo dei tempi medi di pagamento per le annualità 2016 e 2017 ha scorporato i dati relativi alle fatture emesse da soggetti che non svolgono attività d’impresa (art. 9, c. 4, DPCM 22.09.2014), che per il Comune di Bra hanno particolare rilievo rispetto ai pagamenti effettuati ai consorzi di bacino.

Per una migliore comprensione degli indicatori relativi al Comune di Bra, per l’annualità 2016 e 2017 sono pubblicati, tra parentesi, i dati anche con riferimento alla previgente modalità di calcolo.

 


Anno 2016

I° trimestre:  139 (86,65)

II° trimestre:  130 (81,37)

III° trimestre: 116 (29,79)

IV° trimestre:  69 (51,55)

totale anno 2016:  113 (61,04)

 


Anno 2017

I° trimestre:  107 (50,94)

II° trimestre:  110 (79,01)

III° trimestre:  51 (42,42)

IV° trimestre:  37 (21,43)

totale anno 2017:  78 (53,85)

 


Anno 2018

I° trimestre:  53

Il sito Soldipubblici.gov.it consente di accedere ai dati dei pagamenti delle PA (collegamento esterno, nuova finestra)

Documentazione mandato amministrativo 2009-2013 (Sindaco: Bruna Sibille)

 

Rendiconto finale

Allegato A: per ognuno dei 107 punti amministrativi, viene fornita una presentazione di quanto l'amministrazione ha valutato il raggiungimento.

Allegato B: elenco dettagliato, suddiviso per argomenti, delle iniziative messe in campo per il raggiungimento dei 107 punti amministrativi.

Allegato C: elenco dei progetti relativi alle opere pubbliche completate o messe in cantiere.

Allegato D: breve documento riassuntivo sulla situazione dell'aria a Bra.

Allegato E: i riconoscimenti avuti a livello nazionale dal Comune.

Allegato F: i contributi ricevuti a vario titolo per attività ordinarie o straordinarie.

Allegato G: documento una sintesi di tutti i precedenti con dati numerici.


Tutte le risposte per fare una buona raccolta rifiuti a Bra:

 

  

Iniziative per ridurre la quantità di rifiiuti e lo spreco: Una buona occasione" (linkesterno)

Il Comune di Bra, attraverso gli uffici della Ripartizione Socioscolastica eroga in modo diretto i seguenti servizi:

 

Ufficio Casa: Erogazione contributi regionali per il sostegno alla locazione; Erogazione contributi comunali emergenza abitativa; Edilizia Sociale (A.T.C.)

Ufficio Famiglia, Volontariato e Pari Opportunità: Segreteria Consulta Comunale delle Famiglie; Iniziative per la terza età; Erogazione contributi economici beni prima necessità; Servizio Microcredito; organizzazione soggiorni marini e termali per anziani.

Ufficio Servizi Scolastici, Prestazioni Agevolate, Isee: Rilascio attestazione Isee; Sgate: Bonus Sociale energia elettrica e gas; Richieste idoneità abitativa; Esenzione ticket sanitari; Richieste assegni di maternità e per nuclei familiari; Servizi scolastici comunali (pre e post orario, doposcuola, trasporto scolastico, Estate Ragazzi); Riduzione rette servizi scolastici; Diritto allo studio.

Ufficio Mensa: Mensa scolastica.

Servizio Al Elka: Centro di informazione e consulenza per cittadini stranieri.

 

 

L'art. 33, comma 3-bis del D.Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. dispone che: "I Comuni non capoluogo di provincia procedono all'acquisizione di lavori, beni e servizi nell'ambito delle unioni dei comuni di cui all'articolo 32 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, ove esistenti, ovvero costituendo un apposito accordo consortile tra i comuni medesimi e avvalendosi dei competenti uffici anche delle province, ovvero ricorrendo ad un soggetto aggregatore o alle province, ai sensi della legge 7 aprile 2014, n. 56. In alternativa, gli stessi Comuni possono acquisire beni e servizi attraverso gli strumenti elettronici di acquisto gestiti da Consip S.p.A. o da altro soggetto aggregatore di riferimento. L'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture non rilascia il codice identificativo gara (CIG) ai comuni non capoluogo di provincia che procedano all'acquisizione di lavori, beni e servizi in violazione degli adempimenti previsti dal presente comma."


Il nuovo Codice del contratti pubblici di cui al D.Lgs. 18 aprile 2016 n. 50, come in ultimo modificato con D.Lgs. n. 56/2017, in tema di acquisti dei comuni non capoluogo, rispetto alla previgente normativa, ha operato ampliando il “margine” per acquisti “autonomi e diretti” (commi 1 e 2 -primo periodo- dell’art. 37) e ricalibrando le forme di aggregazione (commi 4 e 5 dell’art. 37)

I Comuni di Bra, Baldissero d'Alba, Canale, Ceresole d'AlbaCherasco,  Montà, Monticello d'Alba, NarzoleSanfrè, Santa Vittoria d'Alba, Sommariva del Bosco Sommariva Perno, hanno aderito alla Centrale unica di committenza come da convenzione approvata, e successivamente revisionata con decorrenza 01/01/2018 dai rispettivi Consigli comunali.

 

Documenti:

- Bandi, avvisi ed esiti

 

Contatti:

Comune capofila: Comune di Bra - Piazza Caduti per la Libertà, 14 - 12042 Bra (Cn)

Pec: comunebra@postecert.it
posta: cuc@comune.bra.cn.it

Dirigente: Claudio Chianese

telefoni: 0172.438216 – 0172.438125 – 0172.438118

FORMA DI GESTIONE: Gestione associata delle funzioni socio assistenziali tramite convenzione (ex art. 30 D.lgs n.267/2000)

I Comuni dell’Ambito della Coesione Sociale di Bra – Distretto Sanitario di Bra (Bra, Cherasco, Ceresole d’Alba, La Morra, Narzole, Pocapaglia, Sanfré, S. Vittoria d’Alba, Sommariva del Bosco, Sommariva Perno, Verduno) in data 19.06.2018 hanno sottoscritto uno specifico accordo convenzionale ex art. 30 del D.Lgs. n. 267/2000, con validità dal 01.07.2018, per la gestione associata delle funzioni socio assistenziali ai sensi della legge n. 328/2000 e della legge regionale n.1/2004, tramite delega delle stesse al Comune di Bra quale Ente capofila.

AMBITO TERRITORIALE DEI SERVIZI SOCIO ASSISTENZIALI DI BRA:

• Comune di Bra (Capofila)
• Comune di Ceresole d'Alba
• Comune di Cherasco
• Comune di La Morra
• Comune di Narzole
• Comune di Pocapaglia
• Comune di Sanfrè
• Comune di Santa Vittoria d'Alba
• Comune di Sommariva del Bosco
• Comune di Sommariva Perno
• Comune di Verduno

 

AREE DI INTERVENTO DEI SERVIZI SOCIO ASSISTENZIALI:


AREA GOVERNANCE
- Segretariato sociale
- Servizio sociale professionale
- Interventi di Tutela con il coinvolgimento dell'Autorità Giudiziaria: interdizione, inabilitazione, amministrazione di sostegno
- Promozione di attività integrate con gli Organismi del Terzo Settore e le Associazioni di Volontariato
- Segreteria e coordinamento strumenti di programmazione territoriali in ambito di politiche sociali


AREA FAMIGLIA E MINORI
Consistente in attività e procedimenti volti alla tutela dei minori e allo sviluppo delle loro capacità relazionali, in conformità alle programmazioni regionali e locali, in favore di tutti i minori residenti nei comuni associati.

Tale gestione comporta:

- Servizi domiciliari di carattere preventivo
- Servizi domiciliari a supporto di famiglie in difficoltà
- Interventi di supporto alle vittime di violenza
- Realizzazione interventi educativi di prevenzione del disagio
- Erogazione Servizi Centro per le famiglie
- Interventi di tutela su minori
- Gestione dei servizi e delle attività di sostegno alla genitorialità e alla nascita, di consulenza e di mediazione familiare, di sostegno alle persone nei casi di abuso, e di maltrattamento
- Gestione dei servizi e degli interventi per l’affidamento temporaneo dei minori
- Gestione dei servizi per le adozioni nazionali ed internazionali
- Inserimenti in comunità alloggio
- Rapporti con le Autorità Giudiziarie
- Servizio gestione luoghi neutri
- Unità Multidisciplinare Valutazione Disabili Minori


AREA DISABILI
Consistente in attività e procedimenti volti alla gestione della attività relative alla tutela dei soggetti con disabilità per gli aspetti di assistenza sociale, socioeducativa, di socializzazione compresi nella programmazione regionale e locale.

Tale gestione comporta:

- Servizi domiciliari di carattere preventivo e relativi alla promozione dell’integrazione sociale e alla gestione del tempo libero
- Servizio trasporto e accompagnamento disabili ai Centri Diurni
- Servizi domiciliari a supporto dei disabili e delle loro famiglie
- Servizi domiciliari e educativi per promuovere autonomia e vita indipendente
- Servizio semi residenziali – centri diurni socio terapeutici
- Servizio all’autonomia e comunicazione disabili sensoriali
- Affidamenti familiari disabili
- Inserimenti in servizi residenziali e/o di sollievo
- Unità Multidisciplinare Valutazione Disabili
- Centro Diurno socio terapeutico riabilitativo a gestione diretta “Il Girasole” di Narzole

"Dopo di noi": Contributi finalizzati alla realizzazione di interventi e servizi a favore di persone con disabilitàgrave prive del sostegno familiare, ai sensi della L. 112/2016 (“Dopo di noi”) - Fondi Ministeriali Annualità 2016. Visualizza il bando e la domanda - scadenza 23 novembre 2018 


AREA ANZIANI
Consistente in attività e procedimenti volti alla gestione delle attività relative alla tutela delle persone anziane per gli aspetti di assistenza sociale e di socializzazione compresi gli interventi ad essi riconducibili compresi negli atti di programmazione regionale e locale.

Tale gestione comporta:

- Servizi domiciliari di carattere preventivo e di supporto per anziani autosufficienti
- Affidamenti familiari anziani autosufficienti
- Servizi semi residenziali e residenziali per anziani autosufficienti
- Servizi di carattere domiciliare per anziani parzialmente e/o totalmente non autosufficienti
- Servizi semi residenziali, residenziali e di sollievo
- Unità di Valutazione Geriatrica


AREA INCLUSIONE SOCIALE

Consistente in attività e procedimenti volti alla gestione delle attività relative alla tutela degli adulti per gli aspetti di inclusione sociale compresi negli atti di programmazione regionale e locale.

Tale gestione comporta:

- Servizio di Assistenza economica
- Interventi integrati di welfare abitativo
- Servizi domiciliari di carattere preventivo e di supporto all’inserimento sociale e lavorativo
- Servizi semi residenziali e residenziali per adulti a rischio di emarginazione
- Interventi di supporto alle vittime di violenza
- Servizi domiciliari
- Servizi semi residenziali, residenziali e di sollievo
- Affidamenti familiari adulti in difficoltà

 

Diario

Storia, Arte, Braidesi celebri, Musei, Archivio Storico Comunale, Curiosità braidesi, Pollenzo: una città romana per una "Real Villeggiatura Romantica"

 

A conclusione del concorso, come richiesto da alcuni concorrenti e nel rispetto dei regolamenti vigenti, pubblichiamo le tracce delle prove.

 

Bra, Pollenzo, Bandito, Frazioni e quartieri, Mappe, Territorio, Roero, Dati statistici, Provincia di Cuneo, Regione Piemonte

 

Turismo in Bra, Turismo, Previsioni Meteo, Tasporti, Gemellaggi, Città Slow, Le Terre dei Savoia, Piscine, Ente Turismo, Alba Bra Langhe e Roero, Prenotazioni Alberghiere on-Line, Turismo in Piemonte, Turismo nel Roero