Singolare intervento di polizia ambientale quello posto in essere nei giorni scorsi dal personale della Polizia Municipale di Bra. Un agente, infatti, stava effettuando un controllo delle piazze cittadine quando ha notato delle tracce di olio nei pressi di un tombino per la raccolta delle acque piovane: l'agente municipale ha individuato, poco distante, un cinquantenne braidese intento ad effettuare il cambio dell'olio motore al proprio veicolo. L’agente ha così accertato che l'individuo si era disfatto dell'olio esausto versandolo nel tombino. Il cinquantenne è stato identificato ed è stato multato ai sensi del testo unico ambientale: la violazione per aver immesso rifiuti pericolosi allo stato liquido nelle acque sotterranee, sarà determinata dal Settore Ambiente della Provincia di Cuneo per un importo presumibilmente compreso tra 300 e 3.000 euro. L'intervento rientra nel quadro dei controlli in materia ambientale svolti giornalmente dagli ausiliari del traffico e dell'ambiente, con accertamenti specifici anche sul corretto conferimento dei rifiuti. (Polizia municipale)