Riferimenti normativi
Decreto Legislativo 30 Aprile 1992 n. 285 (Cds)
D.P.R. 16 Dicembre 1992 n. 495 (Regolamento Cds)
D. Lgs 18 Agosto 2000 n. 267

 

Per poter installare impianti pubblicitari bisogna presentare domanda, completa di marca da bollo da 16 € al Comando di Polizia Municipale in Via Moffa di Lisio n. 24, in cui devono essere ben specificati:

  • le generalità complete del soggetto richiedente (se trattasi di per sona giuridica le generalità del legale rappresentante)

  • la ragione sociale della ditta per conto della quale viene effettuata la pubblicità

  • la superficie pubblicitaria dei manifesti, dei gonfaloni o degli altri impianti pubblicitari che si intendono collocare

  • l’eventuale area di suolo pubblico occupata, nel caso in cui le installazioni poggino su un basamento

  • il numero dei manufatti pubblicitari

  • l’ubicazione dei manufatti pubblicitari

  • un bozzetto dal quale sia possibile desumere le caratteristiche tecniche dell’installazione pubblicitaria (dimensioni, tipo di supporto, contenuto del messaggio e sistema di ancoraggio)

  • alla domanda deve essere inoltre obbligatoriamente allegato il nulla osta dell’ente proprietario della strada, quando la pubblicità interessa strade di proprietà dell’Anas, della Regione e della Provincia.

L’imposta sulla pubblicità deve essere corrisposta all’Ufficio Affissioni del Comune di Bra, in via Barbacana 6, secondo piano.

La tassa per l’eventuale occupazione del suolo pubblico deve essere corrisposta all’ufficio AIPA con bollettino postale.

Ottenuta l’autorizzazione l’interessato curerà la posa degli impianti pubblicitari nel pieno rispetto delle normative previste in materia dal codice della strada e dal relativo regolamento di esecuzione e nel pieno rispetto della normativa urbanistica ed edilizia vigente.

Per le installazioni temporanee è fatto obbligo al titolare dell’autorizzazione di provvedere alla loro rimozione allo scadere del termine indicato nel titolo autorizzativo.