Anche Bra ha aderito alla campagna nazionale dell'Anci, l'associazione nazionale dei comuni italiani, “18 anni in Comune!”. L'iniziativa vuole essere un’opportunità in più offerta alle seconde generazioni delle famiglie di stranieri che, al compimento del diciottesimo anno di età possono, nell’attuale sistema normativo, diventare a tutti gli effetti cittadini italiani.

Qui è pubblicata una dettagliata guida a disposizione dei ragazzi che possono diventare italiani se, oltre a essere nati in Italia ed essere stati registrati all’anagrafe, hanno risieduto legalmente in Italia fino alla maggiore età e senza interruzioni. Per farlo devono però presentare una richiesta al Comune di residenza entro il diciannovesimo anno di età, con solo un anno di tempo a partire dalla maggiore età per usufruire di tale beneficio.

Di tale opportunità i giovani saranno informati anche attraverso una lettera consegnata ai neo diciottenni braidesi potenzialmente interessati. La campagna “18 anni in Comune!” è stata promossa in collaborazione con le associazioni Save the Children e Rete G2 - Seconde Generazioni. (rg)


Allegati:
Scarica questo file (18anni_cittadinanza_guida.pdf)La guida.[La guida.]0 kB
Scarica questo file (La cittadinanza degli stranieri nati in Italia.pdf)La cittadinanza degli stranieri nati in Italia.pdf[Commento e documento di sintesi.]0 kB