Torna a Bra la mostra mercato di minerali e fossili “GeoBra”. La seconda edizione dell’evento andrà in scena sabato 25 e domenica 26 marzo al Movicentro (piazza Caduti di Nassiriya, accanto alla stazione ferroviaria) dove, in uno spazio di oltre 150 metri lineari di esposizione, sarà possibile ammirare meraviglie della natura rinvenute in vari angoli della Terra.

Saranno presenti espositori e collezionisti provenienti da Italia, Marocco, Brasile e India, per portare a Bra le loro ultime novità e ritrovamenti. Alla manifestazione, organizzata dall’Associazione “Amici dei Musei” in collaborazione con il Comune e con il patrocinio della Regione Piemonte, parteciperanno varie istituzioni impegnate nella ricerca e conservazione in ambito mineralogico e paleontologico, tra cui il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, che presenterà al pubblico alcuni reperti di una collezione di bombe vulcaniche allestita da Daniele Russo, studioso e frequentatore del territorio etneo, di prossima donazione al Museo. Si tratta di una prima attività risultato della collaborazione con il Parco dell’Etna, dal 2013 dichiarato dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità. Presenti a “GeoBra 2017” anche il Museo Civico di Storia Naturale “Craveri” di Bra, l’Ente Parco Paleontologico Astigiano e il Museo civico “Eusebio” di Alba.

La mostra è visitabile ad ingresso gratuito con orario continuato, dalle 9 alle 19. Maggiori informazioni sul sito www.amicideimuseibra.it/geobra-2017 oppure seguendo la pagina Facebook dedicata all’evento “GeoBra2017”. (em)

Info: Città di Bra – Ufficio Stampa e Relazioni con il Pubblico

tel. 0172.438278 – urp@comune.bra.cn.it