Possono parcheggiare gratuitamente anche nelle “zone blu” i veicoli elettrici e ibridi in transito a Bra. A sancirlo un’ordinanza comunale che autorizza la sosta libera in tutte le piazzole regolamentate da parcometro comprese nel territorio comunale.

La misura, in vigore in via sperimentale per un anno, si rivolge a tutti “i veicoli a motore alimentati a batteria (elettrici) o ibridi (coppia motore termico-elettrico), indipendentemente dal luogo di immatricolazione”, ed è pubblicizzata tramite apposita segnaletica apposta direttamente sui parcometri presenti in città. I conducenti di tali mezzi non dovranno esporre alcuna autorizzazione o certificazione, in quanto i requisiti previsti dall’ordinanza saranno verificati dal personale addetto al controllo e accertamento delle infrazioni in sosta.

Il provvedimento - in recepimento di una mozione presentata nei mesi scorsi dal consigliere Claudio Allasia, approvata dal Consiglio comunale cittadino, e di una relativa delibera di Giunta - si inserisce nell’ambito del progetto “Cambia marcia, usa la testa”, tra le iniziative messe in campo in città per rafforzare e integrare azioni di mobilità sostenibile, diffondere la cultura di scelte ambientali più consapevoli e incentivare l’utilizzo di mezzi di trasporto a basso impatto ambientale. (em)


Info: Città di Bra – Polizia Municipale
tel. 0172.413744 – poliziamunicipale@comune.bra.cn.it

In evidenza

  • Le ultime notizie

    Linea diretta con il Palazzo comunale.  

  • Elezioni 26 maggio 2019

    Domenica 26 maggio 2019 sono in programma le elezioni Europee, Regionali e Comunali. Tutti i documenti relativi alla scadenza elettorale sono pubblicati nell'apposita sezione del sito web. L'Ufficio Elettorale del Comune di Bra è a disposizione per informazioni, chiarimenti e rinnovi della tessera elettorale dal lunedì al venerdì in orario 8.30-12.45, martedì e giovedì 15-16. Sono inoltre previste aperture straordinarie connesse alle consultazioni, con dettaglio nella sezione dedicata.

  • Info rifiuti: i contatti dell'Ecosportello

      Si ricorda che per tutte le informazioni inerenti i rifiuti e il servizio di igiene urbana e per la consegna dei kit per la differenziata, è attivo l'Ecosportello. L'ufficio, con accesso da piazza Caduti per la Libertà oppure dal cortile di Palazzo Garrone, è aperto tutte le mattine dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12.30, oltre ai pomeriggi del martedì (13.30 – 17) e del giovedì (15 – 18.30). L’Ecosportello è raggiungibile telefonicamente al numero 0172.201054 o, via mail, all’indirizzo: ecosportello@strweb.biz.

  • Servizi Socio Assistenziali

    E' stata formalizzata la gestione associata in convenzione dei servizi socio-assistenziali tra i Comuni di Bra (ente capofila), Ceresole d’Alba, Cherasco, La Morra, Narzole, Pocapaglia, Sanfrè, Santa Vittoria d’Alba, Sommariva del Bosco, Sommariva Perno e Verduno. In questa sezione del sito web tutti i riferimenti relativi alle aree di intervento, alle sedi territoriali e ai contatti. 

  • BDAP - Banca Dati Amministrazioni Pubbliche: link parte lavori

     E' possibile accedere alle informazioni che il nostro Comune ha inviato alla BDAP (Banca Dati delle Amministrazioni Pubbliche del Ministero dell’Economia e delle Finanze) ai sensi del dlgs 229/2011 e secondo le modalità previste dal DM 26/02/2013.  Di seguito il link del Comune di Bra per accedere allla BDAP: Comune di Bra/BDAP .      

  • ZTL centro storico: i moduli per l'accesso

    Stanno per partire i controlli mediante telecamere dei varchi di accesso alla Ztl del centro storico. Residenti, titolari di posti auto, lavoratori ed altri soggetti che secondo la relativa ordinanza possono accedere all'rea, dovranno comunicare al comando di Polizia municipale i dati dei propri veicoli. I moduli per richiedere l'accesso.

  • Obbligo di pulizia di fossi e strade private

    Un'ordinanza comunale impone la pulizia di fossi e strade private ai proprietari di edifici e terreni prospicenti strade comunali o vicinali. Il motivo: impedire il ristagno di acqua sulla strada e il regolare deflusso. La sanzione può arrivare fino a 500 euro. La notizia.