Crowdfunding civico

Notizie Home

Un braidese cinquantenne residente in città è stato denunciato per coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti dalla Polizia municipale braidese, nell’ambito di controlli finalizzati alla prevenzione e alla repressione della diffusione di droghe. Gli agenti della Municipale, durante la perquisizione domiciliare dell'appartamento ove risiede l'uomo, già noto per precedenti specifici, hanno rinvenuto diverse piante di cannabis coltivate in vasi; durante l'operazione sono inoltre stati rinvenuti in contenitori sostanze stupefacenti già essicate, oltre a numerosi semi. Tutte le sostanze rinvenute sono state poste sotto sequestro giudiziario.

 

I temi finanziari sono stati il filo conduttore del consiglio comunale di ieri sera (lunedì 24 settembre 2018) a Bra, in una seduta che si è conclusa con la comunicazione, da parte del consigliere Alberto Bergesio (Partito Democratico), delle sue prossime dimissioni dall’assemblea. Impegni lavorativi fuori sede sono alla base della decisione di Bergesio, che ha ringraziato l’istituzione e i colleghi consiglieri per la collaborazione e il lavoro comune, mettendo a disposizione le sue competenze professionali nell’ambito dell’innovazione “affinché questa possa diventare leva di sviluppo per il nostro territorio”. A nome di tutto il Consiglio, il presidente Conterno ha ringraziato Bergesio per il lavoro fatto e per aver anteposto, in questo scelta, il bene della città. Come da regolamento, il Consiglio comunale dovrà procedere – entro dieci giorni dalla presentazione delle dimissioni al protocollo – alla surroga del consigliere dimissionario.

Rigenerazione urbana e recupero di spazi cittadini attraverso l’espressione artistica: domenica 30 settembre 2018 la cabina elettrica di piazza Caduti di Nassiriya, nei pressi del Movicentro, diventerà la “tavolozza” per 3Vetro (writer di Carmagnola) e C_Ska (artista di Firenze che lavora con vernice), selezionati nell’ambito della prima edizione del progetto-concorso “Street HeArt”.

Il pittore braidese Franco Gotta ha donato al Comune di Bra una sua opera raffigurante la Zizzola, simbolo di Bra, città d’origine dell’artista. Il quadro, destinato nello specifico alla biblioteca civica “Giovanni Arpino”, è stato consegnato al sindaco Bruna Sibille lunedì 24 settembre a palazzo municipale.

Giovedì 27 settembre 2018, alle 17 nell’Aula Magna del liceo Giolitti-Gandino di Bra, in via fratelli Carando, verranno presentate le pubblicazioni “Il repertorio delle professioni” e “Caro genitore”, frutto delle attività sperimentali di orientamento, anche precoce, svolte nell’ambito del progetto triennale della Fondazione CRC “MoviMenti Orientamento”, di cui il Comune di Bra è capofila.