Si è aperto con un minuto di silenzio in ricordo delle vittime del terremoto in Albania e dei vigili del fuoco morti nell’esplosione di una cascina a Quargnento il consiglio comunale di giovedì 28 novembre a Bra. Su proposta del consigliere Marco Ellena, favorevolmente accolta da tutta l’assemblea, i consiglieri braidesi hanno deciso di devolvere il gettone di presenza della seduta proprio alle famiglie dei pompieri vittime del rogo nell’alessandrino.

Tre mozioni

Recependo l’invito del Comune di Alba, il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità una mozione in difesa del marchio “Tartufo Bianco d’Alba” nell’ambito dei lavori relativi alla stesura della nuova legge quadro sul pregiato tubero, destinata ad adeguare alla realtà odierna quella in vigore dal 1985. Difesa di un’eccellenza (spesso raccolta anche nell’area braidese, hanno ricordato i consiglieri) che va nella direzione di una sinergia territoriale, “auspicando la stessa reciprocità in questioni che toccheranno la nostra città”.

Unanimità anche per la mozione relativa all’equa ripartizione dei fondi assegnati alla nostra provincia, soprattutto per quanto riguarda il diritto allo studio e alla sicurezza stradale, proposta su impulso della Provincia stessa. Nell’ambito della discussione, i gruppi Lega, Coraggio Si cambia e Bra Domani hanno auspicato che la Provincia possa tornare ad essere espressione degli elettori e il gruppo Insieme per Panero che possa essere valutato come premiante il concetto di virtuosità. Il Sindaco Gianni Fogliato, comunicando di aver portato le istanze del territorio al Presidente della Provincia, ha sottolineato la necessità di rivedere, oltre ai criteri di riparto, anche l’entità dei fondi stessi, secondo i compiti dagli Enti.

E’ stata poi approvata con 12 voti favorevoli (della maggioranza e del consigliere Davide Tripodi, gruppo Bra Domani) e 5 astenuti la mozione a sostegno dell’attività della Commissione parlamentare sui fenomeni di intolleranza e razzismo e di iniziative di sensibilizzazione contro xenofobia e odio. Mentre è stata unanime la solidarietà con la senatrice Liliana Segre (promotrice della Commissione) per gli attacchi ricevuti e la condivisione dei valori della tolleranza e del rispetto in contrapposizione alla discriminazione, diverse sono state le posizioni in merito al testo, proposto dall’Anci. La maggioranza si è orientata verso l’adozione del documento così come presentato dall’Associazione nazionale che rappresenta i Comuni italiani, definito da Bailo “sopra le parti, rigoroso e pacato, relativamente a temi che non possono passare sotto silenzio, tanto più in un Paese con la nostra storia”. Due invece le proposte di emendamento (non accolte) avanzate dai gruppi Lega e Coraggio si Cambia, nella direzione delle posizioni emerse tra le file della minoranza anche durante la discussione. In particolare, Annalisa Genta (Coraggio si Cambia) ha manifestato il timore che la Commissione parlamentare possa essere strumentalizzata politicamente, Luca Cravero (Lega) la convinzione che debbano essere considerate tutte le minacce che portano in sé intolleranza e odio e Sergio Panero (Insieme per Panero) e Davide Tripodi (Bra Domani) la necessità di non limitare la libertà di espressione del Consiglio braidese. Tripodi, unico non astenuto nella minoranza sul testo finale, pur avendo votato favorevolmente anche gli emendamenti, ha richiamato l’assemblea a non cadere nelle strumentalizzazioni attuate dalla politica nazionale.

Variazioni al bilancio di previsione, ampliamento attività produttiva e interrogazioni

Approvate, con il voto contrario della minoranza, due variazioni al bilancio previsionale. La prima prevede, tra le voci, contributi in entrata per oltre 51mila euro su diverse situazioni e circa 30mila euro per le politiche sociali territoriali, maggiori proventi dal servizio nido per 17mila euro e l’utile distribuito da STR per circa 15mila euro. In uscita, maggiori spese per 25mila euro per l’acquisto di derrate alimentari e per il servizio degli operatori mensa (14mila euro), nelle more delle procedure concorsuali per l’assunzione di due nuovi cuochi. Nella seconda variazione si evidenziano recupero di imposte di anni precedenti (soprattutto Imu e Tasi) per oltre 122mila euro, lo spostamento a fine anno scolastico dell’intervento di riqualificazione energetica della scuola elementare di Bandito per complessivi 325mila euro e contributi vari in entrata per circa 44mila euro; in uscita si segnalano rimborsi vari per 77mila euro, maggiori aggi per riscossioni tributi per circa 46mila euro, il contributo per il festival della Salsiccia e per eventi natalizi pari a 20mila euro e maggiori spese per illuminazione pubblica per 15.500 euro.

Approvate all’unanimità le modifiche al regolamento per la gestione del Centro di incontro comunale su impulso del Comitato direttivo della realtà di via Guala, relative prevalentemente all’apertura alla partecipazione di tutte le persone che rispondono al requisito di età, indipendentemente dalla residenza, e all’uniformazione della quota di adesione. Piena condivisione – visto anche il conseguente sviluppo di nuovi posti di lavoro – per l'ampliamento di un’attività produttiva a Pollenzo, con completamento delle opere di urbanizzazione primaria, tramite permesso di costruire convenzionato. La ditta interessata, la Società “Immobiliare Monchiero S.N.C. di Mauro Monchiero & C.” si è impegnata a realizzare il tratto di viabilità pubblica posto in fregio a via Crociera Burdina, i parcheggi pubblici, la fascia verde di mitigazione, oltre a tutte le infrastrutture sottosuolo necessarie per l’insediamento e per la prosecuzione nei lotti adiacenti.

Durante la seduta sono state discusse le interrogazioni presentate dai gruppi di minoranza, relative in particolare alla presenza di un’indagine ambientale circa la composizione del terreno del sito individuato dall’Amministrazione comunale per la realizzazione del nuovo polo scolastico in via Trento e Trieste e alla riorganizzazione delle aree mercatali in città (gruppo Coraggio si Cambia), ai contributi del Comune per la ristrutturazione degli alloggi AtC, alle nuove dotazioni di sacchetti per la raccolta rifiuti e alle distribuzioni sperimentali straordinarie in alcune frazioni e quartieri di Bra, al valore Imu e incasso annuo Imu dei terreni del sito ex scalo merci ferroviario, ai lavori di riqualificazione energetica scuola elementare Bandito, agli interventi in strada Crosassa e Cà del Bosco e al parcheggio in via Gabotto (gruppo Insieme per Panero), alle misure di contrasto agli ungulati sul territorio comunale e alle modifiche alla viabilità correlate con il cantiere all’incrocio tra via Vittorio Veneto via fratelli Carando (gruppo Lega), al parcheggio della stazione ferroviaria di Bandito, alle condizioni del sistema fognario in città, al progetto per l’interramento dei binari e la conseguente soppressione del passaggio a livello in piazza Roma e a valutazioni relative alla riqualificazione della scuola primaria di Bandito (gruppo Bra Domani).

L’intera seduta e l’articolata discussione relativa ai vari punti all’ordine del giorno è disponibile in video, sul canale You Tube del Comune di Bra (link diretto: https://youtu.be/a9-8kDKklGk). (em)


Info: Città di Bra – Segreteria generale

tel. 0172.438317 – segreteria@comune.bra.cn.it

In evidenza

  • Le ultime notizie

    Linea diretta con il Palazzo comunale.  

  • Concorsi pubblici in corso: esiti, ammessi e diario prove

    In queste settimane sono in via di svolgimento presso il Comune di Bra diversi concorsi pubblici. Di seguito i riferimenti dettagliati per ciascun bando.   Concorso per la copertura di un posto di "Istruttore direttivo tecnico" (Cat. D) presso il servizio di polizia amministativa, commercio, fiere e mercati - Suap della Ripartizione Urbanistica, Ambiente, Territorio e Attività Produttive.   Concorso per la copertura di due posti di "Istruttore direttivo tecnico" (Cat. D) della Ripartizione Lavori Pubblici, di cui uno riservato al personale interno.

  • Info rifiuti: i contatti dell'Ecosportello

      Si ricorda che per tutte le informazioni inerenti i rifiuti e il servizio di igiene urbana e per la consegna dei kit per la differenziata, è attivo l'Ecosportello. Dal 26 ottobre il servizio è attivo in via Monviso 5A, nei pressi del Centro di raccolta. L'ufficio è aperto tutte le mattine dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12.30, oltre ai pomeriggi del martedì (13.30 – 17) e del giovedì (15 – 18.30). L’Ecosportello è raggiungibile telefonicamente al numero 0172.201054 o, via mail, all’indirizzo: ecosportello@strweb.biz.

  • Servizi Socio Assistenziali

    E' stata formalizzata la gestione associata in convenzione dei servizi socio-assistenziali tra i Comuni di Bra (ente capofila), Ceresole d’Alba, Cherasco, La Morra, Narzole, Pocapaglia, Sanfrè, Santa Vittoria d’Alba, Sommariva del Bosco, Sommariva Perno e Verduno. In questa sezione del sito web tutti i riferimenti relativi alle aree di intervento, alle sedi territoriali e ai contatti. 

  • BDAP - Banca Dati Amministrazioni Pubbliche: link parte lavori

     E' possibile accedere alle informazioni che il nostro Comune ha inviato alla BDAP (Banca Dati delle Amministrazioni Pubbliche del Ministero dell’Economia e delle Finanze) ai sensi del dlgs 229/2011 e secondo le modalità previste dal DM 26/02/2013.  Di seguito il link del Comune di Bra per accedere allla BDAP: Comune di Bra/BDAP .      

  • ZTL centro storico: i moduli per l'accesso

    Stanno per partire i controlli mediante telecamere dei varchi di accesso alla Ztl del centro storico. Residenti, titolari di posti auto, lavoratori ed altri soggetti che secondo la relativa ordinanza possono accedere all'rea, dovranno comunicare al comando di Polizia municipale i dati dei propri veicoli. I moduli per richiedere l'accesso.

  • Obbligo di pulizia di fossi e strade private

    Un'ordinanza comunale impone la pulizia di fossi e strade private ai proprietari di edifici e terreni prospicenti strade comunali o vicinali. Il motivo: impedire il ristagno di acqua sulla strada e il regolare deflusso. La sanzione può arrivare fino a 500 euro. La notizia.