IoAiutoBra 1 rid

Dopo le iniziative a supporto del tessuto imprenditoriale cittadino attivate nelle scorse settimane in collaborazione con istituti bancari del territorio e associazioni di categoria, il Comune di Bra scende nuovamente in campo sul fronte degli aiuti alle fasce della popolazione più colpite dagli effetti dell’emergenza coronavirus, con un’iniziativa di microcredito sociale rivolta ai soggetti non bancabili.

Si chiama “Fondo So.rri.so” ed è uno strumento di sostegno a famiglie, persone e piccole attività braidesi non bancabili in difficoltà economica e lavorativa a seguito della pandemia, per favorire la ripresa delle attività in situazioni di dignità e autonomia attraverso piccoli prestiti a tasso zero. L’iniziativa, promossa dalla Fondazione Don Mario Operti di Torino in collaborazione con la Diocesi di Torino, è sostenuta dal Comune di Bra con uno stanziamento di 50mila euro che, sommati alle risorse del fondo stesso, permetteranno una disponibilità raddoppiata di credito a favore della cittadinanza.

Attraverso l’accompagnamento e la consulenza individuale ai beneficiari operata in collaborazione con il coinvolgimento di volontari braidesi già attivi nell’ambito del microcredito, verranno erogati micro prestiti fino 3 mila euro per le famiglie e fino a 5 mila euro, previa valutazione, per coloro che hanno attività economiche e il cui prestito serve per la ripartenza o la riapertura delle attività stesse.

Il Fondo So.rri.so. fornirà la necessaria garanzia per erogare credito, nonché sostenere direttamente le spese di gestione per garantire il preammortamento e non far pagare il tasso d'interesse ai beneficiari. Il prestito, a tasso zero, andrà restituito in 60 mesi, con rate fisse mensili a partire dal settimo mese dopo l’erogazione.

Per informazioni e richieste di adesione è possibile rivolgersi, dal mese di novembre, agli uffici della Ripartizione comunale Servizi alla Persona tramite la mail: servizi.persona@comune.bra.cn.it o il numero 0172.438238.

Alla firma del protocollo di intesa per l’attivazione del “Fondo So.rri.so”, svoltasi in mattinata a Palazzo Mathis, erano presenti il sindaco di Bra Gianni Fogliato, l’assessore ai Servizi Sociali Lucilla Ciravegna, il presidente della Fondazione Tommaso Dealessandri e il segretario generale Gianfranco Bordone.
“Un ulteriore strumento per ampliare la platea degli aiuti alla cittadinanza in situazioni di difficoltà a seguito dell’emergenza Covid-19, che conferma la volontà del Comune di Bra di intervenire in maniera concreta per non lasciare indietro nessuno – spiegano il sindaco Gianni Fogliato e l’assessore Lucilla Ciravegna –. Anche in questo caso, come per gli interventi a favore delle piccole e medie imprese, la sinergia con il territorio e con realtà come la Fondazione don Mario Operti diventano fondamentali per attuare interventi incisivi e concreti. Una scommessa importante, valorizzata anche dall’apporto dei volontari cittadini, che seguiranno le fasi della consulenza individuale a coloro che fruiranno del micro-prestito, per un accompagnamento nella gestione delle risorse e verso la recuperata autonomia”. (em)