Notizie Home

E’ partito questa mattina sotto la Zizzola lo speciale Pedibus attivato, in via sperimentale, in occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, a cui la città di Bra aderisce, insieme ad altri 52 Comuni in tutta Italia. Fino a giovedì 19 settembre, gli studenti di tutte le scuole primarie braidesi daranno vita a lunghi “serpentoni” umani che, grazie alla preziosa collaborazione di genitori, insegnanti e volontari, condurranno gli alunni nelle classe muovendosi lungo diversi percorsi prestabiliti.

Il primo cittadino Gianni Fogliato si è rivolto a Rete Ferroviaria Italiana (RFI), gestore delle strutture ferroviarie, per sollecitare una risoluzione definitiva dei diversi problemi che affliggono da tempo la stazione di Bra. Le situazioni anomale, già più volte segnalate dall’Amministrazione comunale ma mai sistemate, riguardano diversi aspetti: dall’orario di accessibilità ai servizi igienici, assolutamente inadeguato rispetto agli orari di servizio dei treni, ai tempi di apertura della biglietteria, ritenuti troppo limitati rispetto alle esigenze dei viaggiatori, alla carenza di manutenzione lungo lo spazio dei binari.

Bra sarà protagonista della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, appuntamento che vuole promuovere l’uso di mezzi di trasporto più sostenibili dell’auto privata per gli spostamenti quotidiani. La Città della Zizzola è infatti uno dei 53 comuni italiani che prenderanno parte all’evento promosso dalla Commissione Europea, che quest’anno si svolgerà dal 16 al 22 settembre. L’appuntamento rientra nell’ambito del fitto programma di iniziative avviate da tempo dall’Amministrazione braidese per sensibilizzare i cittadini circa l’opportunità di utilizzare forme di spostamento più salutari.

 

E’ stata inaugurata questa mattina, lunedì 16 settembre 2019, alla presenza di numerosi allievi delle scuole cittadine la nuova area gioco inclusiva realizzata nei giardini di piazza Roma dal Comune di Bra grazie al contributo della ditta “Baratti & Milano”. Con l’occasione, è stato scoperto anche il “Dado della pace”, colorata installazione creata nell’ambito del progetto internazionale “Living Peace”. Oltre alle scuole, erano presenti il Sindaco Gianni Fogliato, rappresentanti dell’Amministrazione comunale e di realtà cittadine, l’amministratore delegato della Baratti & Milano Guido Repetto, il coordinatore internazionale del progetto “Living Peace” Carlos Palma.

 Il nuovo parco inclusivo e sensoriale comprende giochi adatti alla fruizione di tutti i bimbi fino ai 5 anni, con una doppia altalena, un castello-giostra polivalente, un divertente interfono fiorito e altri simpatici passatempi, anche sotto la pensilina della fermata bus. In tutta l’area è stata inserita pavimentazione antitrauma, sono state posizionate nuove panchine, rifatto l’impianto di illuminazione e modificato quello di irrigazione.

 Il “Dado della pace”, opera del maestro Antonio Gotta e da Marco Bergesio, riporta disegni di Walter Kostne e frasi proposte da Chiara Lubich, ispiratrice del progetto internazionale “Living Peace”. Il Dado è uno strumento di educazione alla pace, alla socialità, all’ascolto, alla condivisione, al superamento dei pregiudizi e delle paure dell’altro. E’ già stato utilizzato come strumento operativo durante lo scorso anno scolastico da insegnanti delle scuole di Bra, che hanno partecipato al corso di formazione “Living Peace”, organizzato dalla Scuola di Pace. (em)

Info: Città di Bra – Segreteria del Sindaco
Tel. 0172.438361 – sindaco@comune.bra.cn.it

In programma dal 20 al 23 settembre 2019 a Bra, l’evento internazionale “Cheese – Naturale è possibile” sarà anche una piacevole occasione per godere del patrimonio culturale cittadino e festeggiare insieme un’importante ricorrenza: i primi 100 anni del Museo storico-artistico braidese, inaugurato da Euclide Milano il 20 settembre 1919 nei locali del Museo Craveri.