Notizie Home

Partenza con il botto per la sesta edizione del “Salone del libro per ragazzi” di Bra. Inaugurato ufficialmente solo nel tardo pomeriggio di oggi, mercoledì 18 maggio 2005, già dalla mattinata è stato ininterrotto il ricambio di classi nei diversi laboratori di lettura, scrittura e fumetto allestiti all'interno della città.
Come tradizione, ad inaugurare il “Salone 2005” sono stati i componenti del Consiglio comunale dei ragazzi di Bra che hanno sottolineato la ricchezza e la vastità delle opere presenti (18.000 titoli) lungo il percorso espositivo. “Leggere è un po' come mettere le ali ai piedi” - hanno detto i giovani che si sono alternati al microfono, promettendo che “quando le luci del Salone si spegneranno noi continueremo a leggere”, augurandosi che così possano fare anche gli adulti.

Per chi vuole sperimentare quanto può offrire per i più piccini il Civico Istituto musicale “Adolfo Gandino” di Bra, è bene segnare sull'agenda due appuntamenti per l'inizio di giugno. In questi speciali momenti, infatti, i curatori dei corsi di “Musica gioco” e di “Baby music” terranno due lezioni dimostrative gratuite per far conoscere l'utilità dei corsi che partiranno con il nuovo anno scolastico.

Il nuovo servizio di raccolta differenziata e dei rifiuti accompagnato dalla campagna informativa “Per separare non è mai troppo tardi”, realizzato dal Comune di Bra in collaborazione con la ditta Sea e la cooperativa E.R.I.C.A. ha consentito di raggiungere una percentuale di raccolta del 34,67% nel mese di gennaio 2005, del 37,62% in febbraio, del 41,51% nel mese di marzo e nel mese di aprile il 43,23%. L’obiettivo del 35 % indicato dal d.l. 22/97 (legge Ronchi) è stato dunque ampiamente superato.

Alpini in festa a Parma, ieri, domenica 15 maggio 2005, per la settantottesima adunata nazionale delle penne nere. All'appuntamento di Parma, addobbata da centomila bandiere tricolori, non è mancata la delegazione braidese, guidata da Giuseppe Biga, presidente della locale sezione dell'Ana, e dall'assessore Claudio Lacertosa, delegato del sindaco per i rapporti con le associazioni combattentistiche.

“Ho voluto questo incontro per rendere omaggio agli amministratori civici. Amministrare la cosa pubblica non può essere un esercizio di potere, di dominio, di vantaggio ma significa cercare il bene di tutti”.
Così ha esordito l'Arcivescovo di Torino, il Cardinale Severino Poletto, nell'incontro che si è tenuto a Bra nella serata di ieri, giovedì 12 maggio 2005, al piano nobile di Palazzo Traversa.
In quest'ambito il Cardinale ha avuto modo di colloquiare con amministratori civici e rappresentanti del mondo delle istituzioni di Bra e di Sanfré, le due comunità presso le quali egli è in questi giorni in visita pastorale.