IoAiutoBra 1 rid

Notizie Home

Statue di dei e di faraoni ricostruite fedelmente, colonne imponenti fregiate da geroglifici, costumi dalle fogge e dai colori ricercati, e tutte le sequenze più spettacolari a cominciare dalla marcia trionfale, con cammelli, elefanti, bighe trainate da bianchi destrieri, con sullo sfondo le barche che scorrono sulle acque del Nilo. A Bra, un'Aida con tutti i crismi della tradizione verdiana è in scena, giovedì 16 febbraio alle 21, al civico Teatro Politeama, con la messinscena della storica Compagnia di Carlo Colla e figli, che interpreta il dramma verdiano con la più affascinante forma di arte popolare, il teatro delle marionette.

Non potremo ammirare sul palcoscenico del Teatro Politeama di Bra Mimì e Rodolfo, protagonisti romantici di una storia ambientata nella Parigi del 1830. La “Bohème” era prevista fuori abbonamento nella serata di sabato 25 febbraio, a cura di Pocketopera, Circuito regionale di opere di repertorio in formato tascabile, da un progetto di Francesco Micheli, con l'elaborazione musicale di Antonio Giacometti. Dopo i recenti tagli apportati dalla Finanziaria ai fondi per il settore “spettacolo”, la rappresentazione delle vicende degli eroi pucciniani è stata annullata, decisione che è stata comunicata in questi giorni dal Circuito Teatrale del Piemonte al direttore del civico Teatro, Beppe Manassero. Nell'ambito del cartellone degli spettacoli in abbonamento, invece, due serate saranno soggette ad un cambiamento di data, differita però di un solo giorno, questa volta per questioni organizzative.

Oltre mille persone hanno accolto lungo la scalinata del Palazzo municipale di Bra , nel pomeriggio di oggi mercoledì 1° febbraio 2006, il fuoco di Torino 2006. Scortato da Roberto Pagliuca del Toroc, comitato organizzatore dei giochi olimpici invernali, il presidente provinciale di Cuneo del Coni, il braidese Attilio Bravi, ha fatto salire alla “sacra scintilla” i gradini dello scalone di ingresso in piazza Caduti per la Libertà.

Sarà un comitato istituzionale a stabilire tempi e modi per formalizzare il gemellaggio tra Bra e San Sosti, in provincia di Cosenza, particolarmente legato alla città della Zizzola da un forte movimento migratorio. A delineare questo percorso un incontro che si è tenuto questa mattina, mercoledì primo febbraio 2006, in Municipio a Bra. All'appuntamento erano presenti il primo cittadino Camillo Scimone, il vice sindaco Giovanni Comoglio ed il presidente dell'Associazione Sansostese di Bra, Giuseppe Calonico.

Nuovi avvisi nei cimiteri di Bra per le concessioni scadute il 31 dicembre dell'anno scorso. Affissi nell'ingresso del cimitero urbano di viale Rimembranze ed in quelli di Pollenzo e Bandito, le comunicazioni riportano gli estremi delle molte concessioni già scadute. Ogni titolare di concessione di loculo, ossario, tombino, celletta in scadenza era già stato invitato a provvedere entro fine 2005 al rinnovo, alla rinuncia oppure allo spostamento di ciascuna salma. Chi non lo avesse ancora fatto potrà comunicare le proprie intenzioni all'Ufficio Stato civile del Comune di Bra entro e non oltre il 15 aprile prossimo.