Notizie Home

Lunedì 31 Gennaio 2005, si sono svolte le elezioni per il rinnovo delle cariche dell’ Associazione Provinciale di Cuneo della Federazione Medico Sportiva Italiana. Il nuovo presidente è il dottor Carlo Villosio, direttore del Centro di Cuneo che succede al dimissionario dottor Camillo Scimone.

In attesa della seduta di fine mese che approverà il bilancio 2005 dell'Amministrazione comunale di Bra, recentemente approvato nei suoi schemi dalla Giunta Scimone, il Consiglio comunale della città della Zizzola si riunirà lunedì 7 febbraio 2005 alle 17:30.
Nella sala conferenze del Centro polifunzionale culturale “Giovanni Arpino”, i membri dell'assemblea presieduta da Gian Massimo Vuerich si riuniranno per discutere un ordine del giorno interamente dedicato alle interrogazioni rivolte dai consiglieri alla Giunta e ad una mozione sul tema dell'istituzione della “Giornata del ricordo” del 10 febbraio.

La verità non è mai ciò che sembra, in questo “giallo” coniugale dalla straordinaria suspense, dove ognuno dei protagonisti recita la propria parte, sul palcoscenico di un claustrofobico salotto.
Giovedì 10 febbraio 2005, alle 21, è in cartellone al teatro civico Politeama lo spettacolo di prosa “Piccoli crimini coniugali”, il lavoro di Erich Emmanuel Schmitt proposto dalla compagnia “La Contemporanea”, con la regia di Sergio Fantoni.

Si riunirà per la prima volta giovedì 10 febbraio 2005, il rinnovato Consiglio comunale dei ragazzi di Bra. Dopo l'elezione avvenuta nello scorso dicembre, i ventisei nuovi consiglieri si sono dati appuntamento alle ore 9:30 nella Sala della Resistenza, al piano terreno di Palazzo civico, raggiungendo il centro della città con un pullman che farà tappa in tutte le diverse scuole di appartenenza.

Tanto pubblico al Centro “Arpino” di Bra per la conferenza sul tema: “27 gennaio: Il diritto ed il dovere di non dimenticare”, organizzato nell'ambito delle iniziative realizzate dall'Amministrazione comunale in collaborazione con il “Comitato cittadino per l'affermazione dei valori del 27 gennaio e 25 aprile” e l'Istituto Storico della Resistenza della Provincia di Cuneo.