Anche Bra chiede interventi contro i cinghiali

Pubblicato il 14 maggio 2021 • Agricoltura

Da anni si assiste a una proliferazione della popolazione di cinghiali, divenuti con il tempo un serio problema per l’agricoltura e ora anche per la sicurezza. Complice infatti il lockdown dei mesi scorsi, che ha visto la fauna selvatica estendere il proprio raggio di attività fino a diventare una presenza frequente nelle aree cittadine più esterne, sono in crescita gli incidenti – automobilistici e non – causati dagli animali, ungulati in primis.

Anche Bra non fa eccezione: proprio all’ombra della Zizzola è stata segnalata la presenza di cinghiali, anche in pieno giorno, in alcune zone periferiche. Per questo il Comune di Bra ha chiesto l’intervento della Provincia, competente a intervenire in materia.

Ma a muoversi è tutto il Roero unito. Il presidente dell’Associazione dei Sindaci del Roero Silvio Artusio Comba, primo cittadino di Monticello d’Alba, ha infatti chiesto a nome di tutti i comuni del territorio al Prefetto di Cuneo e all’Agenzia Territoriale della Caccia l’apertura di un tavolo di lavoro per esaminare la problematica ed elaborare nuove strategie di intervento, visto che le misure intraprese fino ad oggi non hanno portato ai risultati sperati.