Bra ‘case study’ del progetto interregionale “Discorsi migranti”

Pubblicato il 26 gennaio 2018 • Comune

Ha fatto tappa anche a Bra “Discorsi Migranti”, il progetto interregionale promosso dal Consorzio ONG Piemonte e Cicsene che coinvolge Piemonte, Auvergne-Rhône-Alpes e Catalogna, in un processo di dialogo e cooperazione su modelli di servizi per l’integrazione di migranti, in particolare per quanto riguarda la casa, il lavoro e la salute. Una delegazione di partecipanti provenienti da Francia e Spagna è stata ricevuta ieri mattina, martedì 23 gennaio 2018, dalla Giunta comunale di Bra, città scelta quale modello di buona e innovativa pratica in Piemonte sulla gestione del tema 'casa', in particolare relativamente alle proficue attività di supporto e rete territoriale.

“Siamo orgogliosi che abbiate scelto Bra quale sede per riunirvi e affrontare queste tematiche complesse – ha commentato il Sindaco Bruna Sibille nel saluto istituzionale alla delegazione di operatori, che successivamente si è raccolta in un workshop operativo e di confronto diretto -. Quando si parla di integrazione, riferita soprattutto al tema ‘abitare’, la creazione di reti territoriali è la giusta strada per creare nuovi spunti e possibilità”.

L’incontro tra le delegazioni piemontese, francese e catalana rappresenta una delle occasioni del processo di dialogo e cooperazione interregionale tra attori istituzionali e della società civile delle tre regioni. Nell’ambito del progetto “Discorsi Migranti”, lunedì 22 gennaio al Campus Luigi Einaudi di Torino sono stati condivisi i risultati delle ricerche svolte nelle tre aree coinvolte sui temi del riconoscimento delle competenze, dell’integrazione abitativa e dei servizi per la salute materno-infantile. Maggiori informazioni su https://migrazionicop.wordpress.com.