Emergenza Coronavirus: il sindaco Fogliato chiede collaborazione e responsabilità

Pubblicato il 8 marzo 2020 • Emergenza

Relativamente all'emergenza Coronavirus, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato in giornata odierna (domenica 8 marzo 2020) un nuovo DPCM, in corso di pubblicazione. In applicazione delle prescrizioni contenute all'articolo 2 (“Misure per il contrasto e il contenimento sull'intero territorio nazionale del virus Covid-19”) e relativamente alle strutture comunali, da oggi e fino al 3 aprile compreso saranno chiusi al pubblico i musei e la biblioteca civica.

Il sindaco di Bra Gianni Fogliato invita la cittadinanza al rispetto delle norme indicate dal Governo, evitando assembramenti o comportamenti potenzialmente dannosi. “Sono i giorni della responsabilità, della collaborazione e consapevolezza. E' importante il rispetto scrupoloso delle indicazioni volte a contenere la diffusione del virus: ringrazio i braidesi, le diverse realtà cittadine, il personale comunale, il volontariato civico, gli enti e le istituzioni per la collaborazione. Il mio grazie va anche al personale sanitario per il grande e prezioso lavoro quotidianamente svolto. La nostra Amministrazione continua a seguire con attenzione l'evolversi della situazione (ndr. questa mattina si è svolto un incontro che ha coinvolto Amministratori e dirigenza per l'applicazione delle disposizioni del nuovo DPCM), in un continuo confronto con gli enti interessati e nella scrupolosa applicazione delle direttive del Governo”.

Si sta lavorando - in una proficua collaborazione tra gli uffici comunali, associazioni di volontariato e diverse realtà cittadine, in continuo confronto con le autorità competenti e nel rispetto delle norme - per attuare a stretto giro progettualità e azioni a favore delle fasce deboli presenti in città.

Per prevenire il contagio e limitare il rischio di diffusione del Coronavirus è fondamentale la collaborazione e l’impegno di tutti a osservare alcune norme igieniche. Si ribadisce quindi l'importanza delle misure di prevenzione previste dall'ultimo DPCM:

 

- Lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani.

- Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute.

- Evitare abbracci e strette di mano.

- Mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro.

- Igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie).

- Evitare l'uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l'attività sportiva.

- Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani.

- Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce.

- Non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico.

- Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol.

- Usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate

DPCM 8 marzo 2002
Allegato formato pdf
Scarica