Misure anti-smog

Pubblicato il 8 novembre 2017 • Ambiente

Il contenimento dell’inquinamento atmosferico in città è l’obiettivo dell’ordinanza firmata lunedì 6 novembre 2017 dal Sindaco di Bra Bruna Sibille. Il provvedimento, già annunciato nei giorni scorsi dall’Amministrazione comunale, anche in luce delle anomale condizioni climatiche degli ultimi mesi e del recente superamento della soglia dei 35 sforamenti annui di PM10 previsti dalla normativa, prevede misure antismog sia di carattere stabile che temporaneo, da attivarsi al superamento dei livelli di allerta definiti dalla Regione Piemonte. L’ordinanza attua norme e linee guida stabilite dal “Nuovo accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta di misure per il miglioramento della qualità dell’aria del bacino padano” e dalla DGR attuativa n. 42 del 20 ottobre 2017 della Regione Piemonte, estesa a tutte le aree urbane dei comuni con popolazione superiore ai 20mila abitanti.

Le misure temporanee entreranno in vigore al verificarsi dello sforamento della concentrazione giornaliera di PM10 oltre i livelli di allerta prestabiliti, secondo un “semaforo antismog” a colori crescenti, come da  come da “cruscotto” della Regione Piemonte. 

L’ordinanza “antismog” introduce anche il divieto permanente di combustione all’aperto di materiale vegetale, fino al 31 marzo 2018, senza deroghe.

Maggiori approfondimenti sul sito del Comune di Bra, nella pagina dedicata. In allegato, cliccando sul simbolo della graffetta, il testo dell'ordinanza. 

Mappa aree viabilità consentita
Allegato formato pdf
Scarica
Ordinanza anti smog
Allegato formato pdf
Scarica