Promemoria Auschwitz: da Bra più di 100 studenti sul treno della memoria

Pubblicato il 4 febbraio 2020 • Giovani

Sono oltre 100 (107 per la precisione, oltre il doppio rispetto allo scorso anno, quando erano 47) gli studenti degli istituti superiori braidesi che da giovedì 13 a mercoledì 19 febbraio 2020 vivranno in prima persona l’intensa esperienza di "Promemoria Auschwitz", ripercorrendo la storia attraverso il viaggio in treno verso la Polonia e la visita all’ex lager di Auschwitz-Birkenau, dove hanno perso la vita oltre un milione di persone, e alla città di Cracovia, al suo storico quartiere ebraico “Kazimierz”, all’ex ghetto nazista della città e alla fabbrica di Oskar Schindler.

L’iniziativa - organizzata dall’associazione Deina di Torino in collaborazione e con il contributo del Comune di Bra e il supporto della Scuola di Pace e dagli istituti Superiori cittadini - rappresenta un progetto di educazione alla cittadinanza attraverso la promozione del coinvolgimento diretto. Tutor, insegnanti e guide specializzate accompagneranno i ragazzi attraverso una riflessione profonda della storia e delle memorie europee del Novecento, “per sviluppare un’analisi critica del nostro passato che conduca a uno sguardo consapevole anche sul presente”, come spiega l’associazione Deina.

Nei mesi scorsi i giovani partecipanti  (46 provenienti dal Liceo “Giolitti-Gandino”, 35 dall’Istituto “Ernesto Guala” e 26 dal “Velso Mucci”) sono stati coinvolti in un percorso di approfondimento dei fatti storici relativi alla Seconda Guerra Mondiale e alla Shoah, attraverso attività didattico-educative specifiche. Al ritorno dal viaggio, seguiranno momenti di restituzione pubblica dell’esperienza, organizzati dai partecipanti.