Emergenza Covid

Ultima modifica 1 settembre 2021

LE MISURE ADOTTATE DAL GOVERNO E DALLA REGIONE PIEMONTE

 

TUTTI I PROVVEDIMENTI attualmente vigenti approvati dal Governo e dalla Regione Piemonte in merito all'emergenza covid-19. QUI la mappa Covid della Regione Piemonte. QUI trovate le risposte alle domande più frequenti sulle ultime misure adottate dal Governo.

UNA SINTESI DEGLI ULTIMI PROVVEDIMENTI IN VIGORE: 

- Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto-legge con cui proroga fino al 31 dicembre 2021 lo stato di emergenza nazionale e stabilisce le modalità di utilizzo del Green Pass e nuovi criteri per la “colorazione” delle Regioni. In particolare, sarà possibile svolgere alcune attività solo se si è in possesso di:

  • certificazioni verdi Covid-19 (Green Pass), comprovanti l’inoculamento almeno della prima dose vaccinale Sars-CoV-2 o la guarigione dall'infezione da Sars-CoV-2 (validità 6 mesi)
  • effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus Sars-CoV-2 (con validità 48 ore)

Inoltre, l’incidenza dei contagi resta in vigore ma non sarà più il criterio guida per la scelta delle colorazioni (banca, gialla, arancione, rossa) delle Regioni. Dal primo agosto i due parametri principali saranno:

  • il tasso di occupazione dei posti letto in area medica per pazienti affetti da Covid-19, 
  • il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per pazienti affetti da Covid-19.

- A partire da lunedì 28 giugno in zona bianca non dovranno essere indossate mascherine all’aperto fatta eccezione per le situazioni in cui non possa essere garantito  il  distanziamento   interpersonale   o   si   configurino assembramenti  o  affollamenti,  per  gli  spazi   all'aperto   delle strutture sanitarie, nonche' in presenza di soggetti  con  conosciuta connotazione di alterata funzionalita' del sistema immunitario. Lo prevede l’ordinanza del Ministero della Salute del 22 giugno 2021.

- A partire da lunedì 14 giugno il Pieonte torna in "zona bianca" come disposto con l'ordinanza firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza. Questo significa che a partire da questa data viene meno l'obbligo del coprifuoco. Inoltre, il pPresidente della regione ha firmato l'ordinanza n. 59 del 2021 con la quale dispone la riapertura fino al 31 luglio di parchi tematici e di divertimento, anche temporanei (attività di spettacolo viaggiante, parchi avventura e centri d’intrattenimento per famiglie), le piscine e i centri natatori in impianti coperti, i centri benessere e termali, i centri culturali, sociali e ricreativi, le sale giochi e scommesse e le sale bingo. L’elenco comprende pure le feste private anche conseguenti a cerimonie civili e/o religiose all’aperto e al chiuso, le sagre e le fiere locali, le grandi manifestazioni fieristiche, i congressi e i convegni, i corsi di formazione, gli eventi sportivi aperti al pubblico che si svolgono al chiuso.

Le regole per le "zone bianche"

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti relative all’emergenza epidemiologica da COVID-19. In considerazione dell’andamento della curva epidemiologica e dello stato di attuazione del piano vaccinale, il testo modifica i parametri di ingresso nelle “zone colorate” e introduce importanti modifiche per le “zone gialle”, tra cui:

  • il divieto di spostamenti dovuti a motivi diversi da quelli di lavoro, necessità o salute, attualmente previsto dalle ore 22.00 alle 5.00, sarà ridotto di un’ora, rimanendo quindi valido dalle 23.00 alle 5.00. A partire dal 7 giugno 2021, sarà valido dalle ore 24.00 alle 5.00. Dal 21 giugno sarà completamente abolito;
  • dal 1° giugno sarà possibile consumare cibi e bevande all’interno dei locali anche oltre le 18.00, fino all’orario di chiusura previsto dalle norme sugli spostamenti;
  • dal 22 maggio, tutti gli esercizi presenti nei mercati, centri commerciali, gallerie e parchi commerciali potranno restare aperti anche nei giorni festivi e prefestivi;
  • anticipata al 24 maggio, rispetto al 1° giugno, la riapertura delle palestre;
  • dal 1° luglio potranno riaprire le piscine al chiuso, i centri natatori e i centri benessere, nel rispetto delle linee guide e dei protocolli;
  • tutte le attività di centri culturali, centri sociali e centri ricreativi saranno di nuovo possibili dal 1° luglio;
  • dal 15 giugno saranno possibili, anche al chiuso, le feste e i ricevimenti successivi a cerimonie civili o religiose, tramite uso della “certificazione verde”. Restano sospese le attività in sale da ballo, discoteche e simili, all’aperto o al chiuso;
  • dal 1° luglio sarà nuovamente possibile tenere corsi di formazione pubblici e privati in presenza.

iI Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Legge 22 aprile 2021 n. 52, che introduce misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali. Tra queste:

  • il ritorno delle "zone gialle"
  • l'introduzione delle “certificazioni verdi Covid-19”, comprovanti lo stato di avvenuta vaccinazione contro il SARS-CoV-2 o la guarigione dall’infezione o l’effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo
  • dal 26 aprile e fino alla conclusione dell’anno scolastico 2020-2021, lo svolgimento in presenza sull'intero territorio nazionale dei servizi educativi per l'infanzia, della scuola dell'infanzia, della scuola primaria (elementari), della scuola secondaria di primo grado (medie), e, per almeno il 50 per cento degli studenti, della scuola secondaria di secondo grado
  • dal 26 aprile, nella zona gialla, la possibilità di svolgere le attività dei servizi di ristorazione con consumo al tavolo esclusivamente all’aperto, a pranzo e a cena, nel rispetto dei limiti orari agli spostamenti in vigore
  • dal 26 aprile, in zona gialla, la possibilità di svolgere spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro
  • dal 15 giugno, in zona gialla, la possibilità di organizzare in presenza le fiere e dal 1° luglio i convegni e i congressi.

QUI L'AUTOCERTIFICAZIONE richiesta per gli spostamenti.

 

DOCUMENTI UTILI

- Dipende da noi - informazione e prevenzione alla diffusione del virus: il documento del Tavolo delle comunità straniere

- Misure igienico sanitarie: Il vademecum grafico e In 10 lingue

- Rientro in Italia dall'estero: le istruzioni operative della Regione Piemonte

 

INFO E AGGIORNAMENTI

NUMERI UTILI

☎️ Per contattare gli uffici del Comune di Bra:

- Centalino tel. 0172.438111

- Tutti gli uffici: consulta qui contatti

☎️ Polizia Municipale: tel. 0172.413744

☎️ Servizio comunale di protezione civile tel. 0172.439111

Numero dedicato Whatsapp della Regione Piemonte per fornire rapidamente informazioni sul Covid: 334/6681342, attivato dall’assessorato regionale alla Sanità. Più info qui.

 

SERVIZI E UFFICI COMUNALI

> Prosegue con accesso esclusivamente su appuntamento l’attività degli uffici del Comune di Bra. Gli sportelli, sempre attivi secondo i consueti orari, sono raggiungibili telefonicamente e on line. Per contatti, informazioni, richiesta di servizi e prestazioni, è possibile chiamare i numeri dedicati in orario di apertura o scrivere alle relative mail di riferimento, indicati a questo link. Chi è sprovvisto di appuntamento non potrà accedere ai locali. QUI il Decreto del Sindaco n. 50 che disciplina l'accesso del pubblico ai servizi comunali, valido fino al 31 ottobre 2021.

> Covid 19 - la mappa della Regione Piemonte e dati relativi a Bra: sul portale della Regione sono presenti i dati relativi al contagio in tutti i Comuni del territorio, aggiornati quotidianamente.

> (ottobre 2020) Riattivata l'Unità di Crisi (Coc – Centro operativo comunale), che dovrà coordinare tutta l'attività di competenza comunale relativa all'emergenza epidemiologica Covid-19.

> BRA'S - Festival della salsiccia di Bra: l'appuntamento di quest'anno, originariamente previsto per il prossimo dicembre, viene rinviato al 2021.

> Rinnovo carta identità e pratiche di residenza: informazioni utili

Estesa la validità di patenti e revisioni dei veicoli

Ecocentri: le modalità d'accesso. Operativo il servizio di raccolta ingombranti chiamando lo 0172-201054. Info su www.coabser.it e su www.verdegufo.it

Tributi 2021: rinviati al 30 settembre la prima rata delle imposte comunali, la Tassa rifiuti (TARI) e il nuovo Canone unico patrimoniale, che raggruppa da inizio anno i prelievi sull’occupazione del suolo pubblico e la pubblicità.  La seconda rata della Tosap confermata al 16 dicembre mentre per il Canone unico la scadenza è il 30 novembre. 

Rilancio delle attività economiche: si è costituito il "Tavolo di lavoro per la ripresa" che vede uniti il Comune, i rappresentanti delle Associazioni di categoria, le Organizzazioni sindacali e gli Istituti bancari. L'Amministrazione comunale ha già preannunciato l'intenzione di utilizzare una quota del bilancio comunale per rilanciare l’economia cittadina, insieme ai contributi raccolti con la campagna solidale #IoaiutoBra.

Cimiteri:  dall'11 maggio riaprono il cimitero urbano e quelli delle frazioni di Bandito e Pollenzo, in orario 8 - 19, sabato e domenica compresi. L'accesso è consentito nel rispetto delle distanze interpersonali e del divieto di assembramenti. 

Trasporti: sul sito del gestore del servizio www.viaggisac.it è possibile consultare la calendarizzazione delle corse e le disposizioni per i passeggeri, pubblicate a questo link.

Transito in ztl: gli esercizi di ristorazione (ristoranti, bar, pizzerie, ecc.) che svolgono un servizio di consegna a domicilio possono chiedere un'autorizzazione al transito in deroga nella ZTL, valido fino al 3 aprile prossimo, inviando una mail a ztl@comune.bra.cn.it. Chi deve transitare per consegne o per motivi di necessità, deve comunicarlo al medesimo indirizzo.

> L’Unità di crisi della Regione Piemonte ha disposto la sospensione dell’attività del Pronto Soccorso di Bra a partire dal 20 marzo

Aggiornamenti quotidiani: sul sito internet del Comune, sull'App Municipium e sulle pagine ufficiali dei principali social network (Facebook, Twitter e Instagram, cercando "Comune Bra".

 

INIZIATIVE

> Assistenza per la prenotazione vaccini per over 60: il Comune mette a disposizione dei cittadini con più di 60 anni che necessitano di supporto digitale un servizio di assistenza per effettuare la pre-adesione sul portale www.ilpiemontetivaccina.it, in collaborazione con i volontari civici. Il servizio è al momento sospeso.

Spesa e farmaci a domicilio, supporto telefonico: ha ripreso per alcuni mesi il servizio gratuito promosso dal Comune di Bra per la consegna a domicilio di spesa e farmaci, rivolto a chi ha più di 70 anni, disabili, invalidi o soggetti in quarantena e isolamento fiduciario che vivono da soli e non hanno alcun tipo di supporto familiare. Gli stessi volontari si sono adoperati per garantire supporto e ascolto telefonico delle categorie interessate dal servizio comunale. Il servizio è al momento sospeso.

Sportello telefonico psicologico di ascolto: Il Comune ha riattivato lo Sportello telefonico psicologico di ascolto. Il servizio gratuito vedrà la collaborazione di un gruppo di 10 psicologi che operano sul territorio, coordinato dalla dott. Marianna Rudino dell’associazione Psicologi per i Popoli Piemonte. Per usufruire del servizio è possibile scrivere una mail all'indirizzo pxpcomunebra@gmail.com o contattare (preferibilmente via sms) il numero 339.7668441.

BRAin Ideas: è ripreso il progetto promosso dall’Associazione Quartiere Madonna dei Fiori e dalla Consulta Giovanile del Comune di Bra che precede 4 percorsi formativi gratuiti rivolti ai ragazzi dai 15 ai 25 anni dedicati rispettivamente a: fotografia, lingua araba, aula studio virtuale e “Young Talks”, uno spazio di incontro e di confronto.

Raccolta fondi #IoAiutoBra: destinata alle famiglie e alle attività produttive braidesi in difficoltà, all'acquisto di dispositivi di protezione individuale per sanitari e operatori dei servizi essenziali e all’emergenza alimentare

Imprese e attività commerciali: a cura di Ascom Bra "Speciale Emergenza Covid-19", sezione con aggiornamenti in tempo reale su normative, circolari, informazioni per le imprese e le attività commerciali e "Ascom Bra - Speciale Fase 2 La ripartenza", sezione interamente dedicata alla ripartenza delle imprese e delle attività commerciali: normative, contributi e linee di finanziamento agevolato, bandi, protocolli sanitari e di sicurezza. Info: Ascom Bra | Tel. 0172 413030; e-mail: info@ascombra.it

Consegne a domicilio: Tut a Ca è l'applicazione per le consegne a domicilio predisposta dall'Ascom di Bra. Info e iscrizioni: https://tutaca.it/ . E' inoltre operativo a Bra il canale di video commerce Shopcall. Infine, la piattaforma www.bracittaslow.it consentirà non solo di scoprire la città di Bra ma permetterà agli utenti di entrare virtualmente nei negozi ed effettuare acquisti on line con diverse modalità.

> Interventi di adeguamento delle aule delle scuole per contrastare la pandemia. Grazie ai fondi concessi dal Ministero dell’Istruzione attraverso un apposito bando nell’ambito dell’azione 10.7.1 “Interventi di riqualificazione degli edifici scolastici”, il Comune di Bra ha potuto arealizzare una serie di interventi di adattamento e di adeguamento degli spazi e degli ambienti scolastici cittadini. Nel dettaglio, nella scuola primaria "E.Mosca" si è proceduto all'ampliamento di 14 aule e all'adeguamento del Salone UISP per essere adibito ad aula scolastica. Presso la scuola secondaria di primo grado "G.Piumati"  è stato realizzato l'ampliamento di un'aula, l'adeguamento dei locali ex-segreteria per essere adibiti ad aula didattica, nonché alla concessione del secondo piano dell’edificio di via Craveri alla Provincia con insediamento di alcune classi dell’Istituto Guala. Nella scuola secondaria "Carlo Alberto Dalla Chiesa" è stata realizzata una nuova aula e attuata una manutenzione straordinaria della scala esterna antincendio. Infine, tutti i tavoli dei refettori delle scuole primarie sono stati modificati al fine di rendere utilizzabili gli spazi mensa nel rispetto della normativa vigente e sono stati acquistati arredi destinati ai nuovi spazi ricavati.

Bra è Comune “Covidless Approach & Trust”: l’importante riconoscimento, nato da uno studio dell’Università di Torino e grazie al supporto della Fondazione CR, attribuisce alla Citta della Zizzola un rating in classe “AA”, “riconoscendo all’Amministrazione, agli Operatori e alle Strutture del territorio la capacità di gestire in modo resiliente, proattivo e sostenibile l’impatto indotto dalle restrizioni correlate all’emergenza Covid-19 sulla fruibilità turistico ricettiva del territorio".

Sostieni la Croce Rossa di Bra: l'appello della sezione locale, partner del Comune nella consegna dei farmaci a domicilio

> La Zizzola e il Politeama illuminati dal tricolore italiano

 

QUI L'ARCHIVIO DELLE INIZIATIVE ATTIVATE DAL COMUNE DI BRA RELATIVAMENTE ALL'EMERGEGENZA CORONAVIRUS A PARTIRE DALLA PRIMAVERA 2020