Bonus sociale energia elettrica, acqua e gas

Ultima modifica 18 febbraio 2021

E' possibile richiedere, attraverso un unico documento, il bonus sociale per le forniture di acqua, luce e gas. Si tratta di una misura volta a ridurre la spesa per i servizi di una famiglia in condizione di disagio economico e sociale.  Consente di non pagare un quantitativo minimo di acqua/gas/energia a persona per anno, al termine del quale è necessario ripresentare domanda.

Dal 1° gennaio 2021 entra in vigore il decreto-legge n. 124/19 che introduce il riconoscimento automatico dei bonus sociali.

NON si dovrà più presentare la domanda al Comune.

Si dovrà compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere l'attestazione ISEE utile per le differenti prestazioni sociali agevolate. Per il rinnovo dei bonus (presentati e ammessi) in scadenza nei mesi di novembre e dicembre 2020, si dovrà presentare la DSU dal mese di gennaio 2021.

- Come richiedere il bonus sociale luce acqua gas

- Come sapere se la propria domanda del bonus sociale è stata accettata

Cosa cambia nel 2021

Per l’accesso al bonus per disagio fisico nulla cambia dal 1° gennaio 2021: i soggetti che si trovano in gravi condizioni di salute e che utilizzano apparecchiature elettromedicali dovranno continuare a fare richiesta al Comune. 

Il bonus per disagio fisico non deve essere rinnovato, ma viene erogato fino al cessato uso delle apparecchiature elettromedicali che  deve essere tempestivamente segnalato al proprio venditore di energia elettrica.

 

Requisiti

Hanno diritto ad ottenere il bonus gli utenti che sono parte di nuclei familiari con indicatore ISEE:

  •    non superiore a € 8.265,00
  •    non superiore a € 20.000,00 se con almeno 4 figli a carico
  •    se il richiedente è titolare del Reddito di Cittadinanza o Pensione di Cittadinanza: se ISEE è superiore a € 8.265,00 ma inferiore a € 9.360,00 può richiedere solo il bonus elettrico e/o gas; se ISEE è uguale o inferiore a € 8.265,00 può richiedere anche il bonus idrico

Non è richiesta la presentazione dell'ISEE nei casi di disagio fisico. Il bonus per queste situazioni viene concesso indipendentemente dalla fascia di reddito del richiedente.

 

Come fare per

Per presentare la richiesta di bonus energia nei casi di disagio fisico bisogna essere in possesso di:

- un certificato ASL che attesti:

  • la necessità di utilizzare tali apparecchiature,
  • il tipo di apparecchiatura utilizzata, 
  • l’indirizzo presso il quale l’apparecchiatura è installata,
  • la data a partire dalla quale il cittadino utilizza l’apparecchiatura
  • il documento di identità e il codice fiscale del richiedente e del malato se diverso dal richiedente

-  il modulo B compilato; 

 

Modulistica

Allegato Asl - certificato gravi condizioni di salute

Modulo B disagio fisico

 

Orari e contatti