Fondo compensativo pressione fiscale - Addizionale Irpef

Ultima modifica 18 febbraio 2021

Con Deliberazione del Consiglio comunale n. 22 del 21.03.2012 è stato istituito il "Fondo Compensativo Pressione Fiscale" al fine di intervenire con strumenti di carattere socio assistenziale volti a minimizzare l'impatto della crescente pressione fiscale complessiva, attribuendo un contributo compensativo ai soggetti più bisognosi individuando questi ultimi sulla base dell'Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE).

In particolare tale deliberazione ravvisava la necessità di intervenire con strumenti di carattere socio assistenziale volti a minimizzare l'impatto della crescente pressione fiscale complessiva, attribuendo un contributo compensativo ai soggetti più bisognosi individuando questi ultimi sulla base dell'Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE). Con Deliberazione del Consiglio comunale n. 47 del 18.07.2016, venivano invece modificati i criteri di concessione del contributo.

Come si determina il contributo?

Il contributo sarà pari, di norma, all’intera addizionale pagata e/o trattenuta al richiedente. Qualora la somma dei contributi complessivamente calcolati sia superiore al limite annuo di 42.500 € i singoli contributi saranno ridotti in modo proporzionale al rapporto tra i 42.500€ e l’ammontare complessivo dei contributi massimi calcolati.
Il contributo in oggetto sarà pagato unicamente attraverso bonifico bancario o postale, presso i conti indicati nella domanda di contributo.

Destinatari e requisiti

Possono richiedere l'accesso al fondo i cittadini italiani e stranieri regolarmente soggiornanti e con residenza anagrafica nel Comune di Bra al momento della presentazione della domanda, che abbiano effettivamente versato l’addizionale comunale all’Irpef al Comune di Bra nell’anno di riferimento. L'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) dovrà essere inferiore alla soglia di 19.000 €.

Sono esclusi dal contributo i soggetti che possiedono altri immobili oltre all'abitazione principale e relative pertinenze o che posseggano abitazioni principale censite al catasto nelle categorie A/1, A/8 e A/9. Tale esclusione opera anche nel caso in cui gli immobili suddetti (immobili diversi dall'abitazione principale o immobili di pregio) siano posseduti da altri componenti del nucleo familiare del richiedente.

Come fare per

Dal 2 novembre al 18 dicembre è possibile presentare domanda mediante l'apposito modulo disponibile presso gli uffici comunali o scaricabile dal sito web del Comune allegando la documentazione necessaria indicata nello schema di domanda.

La domanda è personale e dovrà essere inviata, debitamente compilata da parte del singolo contribuente interessato e completa di tutti gli allegati richiesti, mediante posta elettronica certificata (PEC) all'indirizzo comunebra@postecert.it oppure consegnata allo Sportello Servizi alla Persona del Comune di Bra (P.zza Caduti Libertà 18, aperto dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30) entro la data del 18 dicembre 2020 previo appuntamento da concordare chiamandolo 0172.438238 o scrivendo a prestazioni.agevolate@comune.bra.cn.it.

Nel caso di domande incomplete, tardive e/o prive degli allegati richiesti non si procederà all'attribuzione del contributo.

Le domande protocollate successivamente a tale termine saranno considerate prive di effetto.

 

Documenti

Il disciplinare

 

Modulistica

Il modello di domanda

 

Orari e contatti