IMU a Bra: servizio di conteggio del dovuto solo on line

Pubblicato il 20 maggio 2021 • Tributi

Si approssima la scadenza dell’acconto IMU del 16 giugno. Nessuna variazione nelle aliquote per quanto dovuto al Comune di Bra anche nel 2021. Comune che continuerà ad assicurare ai suoi contribuenti il consueto servizio di calcolo del dovuto in diverse forme. Sul sito web ufficiale dell’amministrazione civica, all’indirizzo www.comune.bra.cn.it, nello spazio riservato ai “Servizi on line” sono presenti un portale dedicato alle pratiche tributarie, accessibile mediante SPID, ed un calcolatore automatico ad accesso libero, con i dati di aliquota aggiornati. Utilizzando questi strumenti sarà possibile anche stampare il modello F24 necessario per effettuare il pagamento.

Per chi volesse ricevere il conteggio personalizzato, invece, è possibile richiederlo unicamente via posta elettronica all’indirizzo tributi@comune.bra.cn.it allegando copia del documento d’identità del richiedente oppure delega scritta e copia del documento del delegante, se richiesto per altre persone. Come negli anni precedenti, il calcolo non sarà effettuato nel caso di successioni oppure se il numero di immobili e terreni per singolo contribuente è superiore a dieci, numero comprensivo anche delle pertinenze. Per le misure di restrizione agli accessi al pubblico, non saranno rilasciati in nessun caso conteggi agli sportelli dell’ufficio.

Chi si trovasse invece in difficoltà economiche dovute alla pandemia da covid-19 può effettuare il pagamento dell’acconto IMU 2021 entro il 30 settembre, senza subire sanzioni o interessi, ma solo se giustificherà la sua situazione compilando il modulo disponibile sul sito web comunale, nelle pagine dedicate all’IMU, presentandolo o trasmettendolo al protocollo comunale entro il 31 ottobre prossimo.

Come lo scorso anno, il 30 settembre sarà anche la scadenza della prima rata della Tassa rifiuti (TARI) e del Canone unico di occupazione per il suolo pubblico e la pubblicità, il nuovo prelievo che dal 2021 ha sostituito la Tassa sull’occupazione del suolo pubblico (TOSAP) e l’imposta comunale sulla pubblicità (ICP). I differimenti nelle scadenze sono stati disposti nelle settimane passate dalla Giunta e dal Consiglio comunale allo scopo di andare incontro a famiglie ed imprese in un momento delicato dovuto all’emergenza pandemica.

Gli avvisi di pagamento, con allegati i relativi strumenti utili per poter saldare il dovuto, saranno recapitati ai contribuenti dall’inizio del mese di settembre e comunque in tempo utile per il rispetto delle scadenze. La seconda rata del canone unico si dovrà poi saldare entro il 30 novembre, mentre le scadenze delle seconde rate di IMU e TARI sono fissate al 16 dicembre.

Maggiori informazioni telefonando all’Ufficio Tributi comunale al numero telefonico 0172.438333 dal lunedì al venerdì in orario 8:45-12:45 e, il martedì anche dalle 15 alle 16 e il giovedì con orario continuato dalle 8:45 alle 16. Oppure scrivendo all’indirizzo tributi@comune.bra.cn.it oppure consultando le pagine del sito web www.comune.bra.cn.it nell’area tematica dedicata ai “Tributi”.


Info: Città di Bra – Tributi

tel. 0172.438333 – tributi@comune.bra.cn.it