Domenica 17 aprile 2016 si va alle urne per un referendum popolare abrogativo sul "Divieto di attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi in zone di mare entro dodici miglia marine. Esenzione da tale divieto per i titoli abilitativi già rilasciati. Abrogazione della previsione che tali titoli hanno la durata della vita utile del giacimento".  Le operazioni di votazione si svolgeranno nella sola giornata di domenica, dalle ore 7 alle ore 23, con scrutinio che si svolgerà immediatamente al termine delle operazioni di voto.

Il quesito referendario domanderà agli elettori: "Volete voi che sia abrogato l'art. 6, comma 17, terzo periodo, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, "Norme in materia ambientale", come sostituito dal comma 239 dell'art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016)", limitatamente alle seguenti parole: "per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale".

 

I risultati dello spoglio e dell'affluenza alle urne di Bra in tempo reale

Nello spazio riservato agli allegati, sono riportati i documenti utili per la consultazione.