Crowdfunding civico

 

Quasi 89 tonnellate di amianto rimosse solo nel corso del 2017, per un totale di 422 tonnellate (pari a 32 mila metri quadrati) di materiali pericolosi bonificati grazie agli incentivi promossi dal Comune di Bra. Contributi che l’Amministrazione ha deliberato di confermare anche per il 2018, a favore dei cittadini che hanno realizzato o realizzeranno, entro i termini previsti dal bando, interventi finalizzati alla rimozione e smaltimento dei manufatti contenenti amianto (soprattutto coperture) presenti sul tutti i fabbricati compresi nel territorio comunale.

L'entità del contributo – fino a un massimo di milletrecento euro – è graduato sulla base dei diversi tipi di intervento e sarà erogato sino a disponibilità di fondi a bilancio. Lo smaltimento e la rimozione dei materiali dovranno avvenire secondo quanto previsto dalle normative in materia e i lavori dovranno risultare effettuati alla data di presentazione delle domande di assegnazione del contributo.

Possono accedere agli incentivi i proprietari di fabbricati ed edifici ad uso civile, produttivo, commerciale, terziario e agricolo situati a Bra, ad esclusione di coloro che hanno già usufruito di finanziamenti nell’ambito del bando regionale per il servizio di raccolta, trasporto e smaltimento di piccoli quantitativi di rifiuti contenenti amianto.

Le domande potranno essere presentate sino al 31 dicembre 2018, utilizzando il modulo pubblicato nella sezione “Servizi e Procedimenti/Ambiente” sul sito web www.comune.bra.cn.it, dove sono presenti anche il bando e le informazioni utili per gli interessati. Maggiori informazioni si possono chiedere poi all'ufficio ambiente comunale telefonando al numero 0172.438297 oppure scrivendo all'indirizzo ambiente@comune.bra.cn.it. (em)


info: Città di Bra – Ufficio Ambiente

tel. 0172.438297 – ambiente@comune.bra.cn.it

In evidenza