Notizie

Seleziona una categoria tra quelle elencate qua di seguito, poi seleziona un articolo da leggere.

Dal 1999 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha istituito la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. In occasione della ricorrenza, anche Bra promuove un momento di approfondimento e sensibilizzazione, in programma per giovedì 30 novembre 2017 alle 21 all’Auditorium CRB di via Principi di Piemonte. “Quello che le donne (non) dicono” è il titolo della serata, promossa dalla Consulta Pari Opportunità del Comune di Bra, durante la quale si rifletterà sul tema attraverso la lettura di brani tratti dal libro di Cristina Comencini “Due Partite”. Interverranno M. Ludovica e M. Virginia Aprile, Chiara Miolano, Gloria Napolitano, Letizia Neri e Giulia Bulgarini. Ingresso libero. (em)

Bra

Comune di Bra

Città di Bra

in Bra

con Bra

per Bra

Bra in televisione

Bra: ecco qui

Bra in tv

Bra giovani

 di Bra

bra

 Sport in Bra

Previsioni Meteo Bra

Bra notizie

dal Comune di Bra

Bra:

 

Verrà discussa lunedì 15 maggio 2017 in consiglio comunale a Bra l’approvazione del rendiconto 2016, rinviata nel corso della precedente seduta di aprile. Nel corso della pubblica assemblea, convocata dal presidente Biagio Conterno per le ore 18 nella sala “Carando” del Palazzo Comunale, i consiglieri esamineranno anche la correzione di errori materiali contenuti nella cartografia del Piano Regolatore Generale vigente, il nuovo statuto “Città per la Fraternità” e la seconda variazione al bilancio di previsione 2017/2019. Sarà possibile seguire il consiglio comunale in diretta streaming sul sito www.comune.bra.cn.it oppure, dal giorno successivo, in differita sul canale You Tube “Comune di Bra”.

“Fare San Martino” è un modo di dire entrato a far parte della quotidianità di molti, per indicare un cambio, che sia di lavoro o di luogo o di residenza. L'origine di questa espressione risale ad alcuni secoli fa e aveva riscontri pratici nella vita agricola: in questa data, 11 novembre, scadevano i contratti di locazione per i coltivatori, che posano così zappa e rastrello in vista dell’inverno. Questa mattina, 11 novembre 2016, nel giardino del museo civico di storia naturale di Bra “Craveri” un’allegra castagnata è stata l’occasione per “fare san Martino”, chiudendo idealmente le attività 2016 del progetto “Orto in condotta”, percorso educativo di Slow Food che prevede la coltivazione di orti biologici a cura degli studenti delle scuole.

Il grande teatro torna sotto la Zizzola con la sorprendente stagione 2016-2017 del teatro Politeama Boglione di Bra: dodici spettacoli - a partire da fine novembre e sino alla primavera - per serate di qualità in compagnia di anteprime, grandi classici, commedie, musica, attori e firme di spessore. E’ tempo di assicurarsi una poltrona, per non perdere neanche un appuntamento, tra i tanti in calendario: sabato 29 e domenica 30 ottobre il botteghino del teatro, in piazza Carlo Alberto, aprirà dalle 15 alle 19 per il rinnovo degli abbonamenti, con possibilità di conservare il posto già assegnato nella passata edizione. I nuovi abbonamenti potranno invece essere sottoscritti venerdì 4, sabato 5, domenica 6 e venerdì 11 novembre, sempre dalle 15 alle 19 in piazza Carlo Alberto.

In evidenza

  • Le ultime notizie

    Linea diretta con il Palazzo comunale.  

  • Cimici asiatiche: che fare?

    In autunno l’abbassamento delle temperature e la fine dei cicli vegetativi delle coltivazioni induce alcune specie di insetti a cercare riparo nelle abitazioni. Tra questi, le cimici: non solo quelle verdi, ma anche – da alcuni anni – quelle marroni. Si tratta di una nuova specie di origine asiatica denominata Halyomorpha halys, molto nociva per le coltivazioni frutticole, cerealicole e orticole. In questo documento le linee guida della Fondazione Agrion e del Settore Fitosanitario della Regione Piemonte per una corretta gestione del fenomeno. 

  • Medaglie-ricordo per i caduti nella prima guerra mondiale

    Il Comune di Bra con il gruppo alpini di Bra, in adesione ad un progetto della Regione Friuli Venezia Giulia, ha fatto realizzate delle medaglie commemorative dei braidesi caduti durante la Prima Guerra Mondiale. Una parte delle medaglie (oltre 200) sono già state consegnate ai familiari dei caduti. Chi non l'avesse ancora ritirata può rivolgersi all’Ufficio Stampa e Relazioni con il Pubblico del Comune di Bra, al numero 0172/438278. In questo file l'elenco dei caduti braidesi per cui è stata realizzata la medaglia-ricordo e qui è visibile la galleria fotografia della cerimonia di consegna.

  • Bonus Asilo Nido 2017: informazioni per i neoiscritti

    Per le famiglie che fanno richiesta del Bonus Asilo Nido 2017, erogato dall'Inps, l'Asilo nido comunale di Bra (nella sede principale di via Caduti del Lavoro), rilascia le dichiarazioni dell’avvenuto inserimento in graduatoria del bambino necessarie alla presentazione delle domande per i bambini che ancora non frequentano il nido. Per info e richieste asilonido@comune.bra.cn.it . Si ricorda che le domande per il bonus possono essere presentate accedendo ai servizi telematici online dell'inps; chiamando il numero verde Inps 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile; rivolgendosi a Patronati o agli altri intermediari autorizzati. 

  • BDAP - Banca Dati Amministrazioni Pubbliche: link parte lavori

     E' possibile accedere alle informazioni che il nostro Comune ha inviato alla BDAP (Banca Dati delle Amministrazioni Pubbliche del Ministero dell’Economia e delle Finanze) ai sensi del dlgs 229/2011 e secondo le modalità previste dal DM 26/02/2013.  Di seguito il link del Comune di Bra per accedere allla BDAP: Comune di Bra/BDAP .      

  • ZTL centro storico: i moduli per l'accesso

    Stanno per partire i controlli mediante telecamere dei varchi di accesso alla Ztl del centro storico. Residenti, titolari di posti auto, lavoratori ed altri soggetti che secondo la relativa ordinanza possono accedere all'rea, dovranno comunicare al comando di Polizia municipale i dati dei propri veicoli. I moduli per richiedere l'accesso.

  • Obbligo di pulizia di fossi e strade private

    Un'ordinanza comunale impone la pulizia di fossi e strade private ai proprietari di edifici e terreni prospicenti strade comunali o vicinali. Il motivo: impedire il ristagno di acqua sulla strada e il regolare deflusso. La sanzione può arrivare fino a 500 euro. La notizia.